mercoledì 31 dicembre 2008

ultimo post... per il 2008..

















































Potevo chiudere l'anno senza prima regalare ai naviganti, ed al mio IO, il fotoracconto dell'avvenimento che ha caratterizzato questo 2008??
Per il 2009 tutti i astrologi sono concordi nel dire che sarà un anno ottimo per acquario (il mio segno).
Di solito non ci credo, ma per stavolta mi conviene..
Buon 2009 anche a VOI!

martedì 30 dicembre 2008

inventario scarpiera da corsa


Stasera ho eseguito l'ultima corsetta del 2008 (30'CL+5x400 rec 400), domani ci si riposa.
Quindi posso tirare le somme, anzi ci pensa il programmino Sport Tracks a tenermi il conto.

La corsa di Miguel

Ogni tanto devo scrivere qualcosa di serio anch io su questo blog..

Dieci motivi per correre per Miguel a Roma, domenica 18 gennaio, alle 10, all'Acqua Acetosa

- Perché Miguel era un bravo ragazzo, perché amava la vita, perché sognava con l'atletica, perché ha scritto una poesia meravigliosa, , perché era argentino, uno dei 30 mila desaparecidos, eppure certe volte hai la sensazione di poterlo incontrare sotto casa, sul circuito della sua Corsa.

- Perché la maglietta di Miguel non delude mai...

- Perché quest'anno ci si è inventati pure un gioco di carte dal titolo ...

- Perché correndo si dà una mano pure all'avventura di Pino Papaluca e al suo correre per solidarietà da Mosca a Roma, da Amman a Bagdad. La Corsa di Miguel ha pubblicato il suo diario. Si può comprarlo con un paio di scarpe o una tuta usata. Pino porterà il ricavato a Korogocho, una bidonville di Nairobi, e in un orfanatrofio sulle Ande, in Perù.

- Perché il percorso, tutto intorno al Tevere, beh, insomma, non è male

- Perché ci sono un sacco di iniziative prima e dopo. Venerdì 16, per esempio, alle 18, alla Casa Argentina, un omaggio a Osvaldo Soriano, il grande scrittore del Rigore più lungo del mondo...

- Perché i segnachilometri sono dolcissimi, con i ragazzi della scuola Melone di Ladispoli, la più multietnica d'Italia

- Perché di corsa spesso siamo troppo avvelenati. E allora ogni tanto ci vuole una domenica in cui non t'ammazzi a inseguire il personale. Che poi in tanti il personale l'hanno fatto lo stesso...

- Perché chi viene da fuori Roma può prendere contatto con gli organizzatori per trovare un posto da dormire senza svenarsi a Roma

- Perché, se i primi nove non vi hanno convinto c'è anche il sito www.lacorsadimiguel.it, dove ci si iscrive fino alle 24 del 13 gennaio.

lunedì 29 dicembre 2008

pronti... partenza...

Tra una corsa e l'altra sto studiando il piano di attacco del prossimo anno.

Intanto ho tirato giù il mio programmino parziale di gare (e uscite) per il primo trimestre del 2009.

Il 6 gennaio a San Benedetto del Tronto ci stà la MARATONINA DEI MAGI, 21km da fare a ritmo tranquillo, magari, se proprio proprio ho voglia di tirare, e se mi sento bene, una progressione finale.

Il 18 gennaio abbiamo la prima prova del campionato regionale di corsa campestre ad Ascoli Piceno; la farò a tutta!!

L’ 1 febbraio a Cingoli c’è la seconda prova e questa pure è da fare a manetta.

L’8 febbraio sempre a San Benedetto abbiamo la MARATONA SULLA SABBIA; mi iscrivo, parto, ma non credo di farla tutta. Devo preservare le mie gambine per il resto della stagione. Diciamo 30 km? Vedremo.

Il 15 febbraio invece si và alla mezza maratona di Centobuchi (AP) ; a piacere..

N.B. Qualche domenica libera è da dedicare a quello che sarà il mio futuro: il trail running.

Dal 27 febbraio al 1 marzo qui in Ancona si svolgerà il campionato italiano indoor master; qualcosa ci scappa.

8 marzo ( ricordarsi che è anche la festa della donna..) a Civitanova Marche la mitica Stracivitanova, durissima, bellissima, quest’anno si è allungata ai 21.97 classici della mezza, e sarà valida come campionato regionale.

Il 15 marzo è in programma la prima edizione della Conero Running, anche questa è una mezza e non so altro. N.B. sia questa che quella della domenica prima devo correrle a ritmo allenamento, e una delle due allungata di altri 10/12km: obiettivo la Collemarathon del 3 maggio a Barchi.

Dal 25 al 29 marzo, sempre quì al Palaindoor dell’ Ancona mia bella, si svolgeranno i CAMPIONATI EUROPEI MASTER, e qualcosa devo fare. E quando mi ricapita!

In aprile, ogni cosa (dire-fare- baciare) sarà incentrata alla preparazione della maratona di Barchi.

I più attenti si saranno accorti che tutte le manifestazioni sopracitate si svolgono nella mia Contea, e il motivo è presto detto: c’ è o non c’è stà crisi?? A sentire RAI3 presto saremo tutti morti. Se ascolti le reti mediaset il problema è nelle prenotazioni per i viaggi all’estero, del pienone per le vacanze sulla neve e dove comprare il collare per Fufi.

IO per non correre rischi me ne starò intorno casa, anchè perché devo cercare di mettere da parte qualche euro per festeggiare, poi, in autunno: il 40° anniversario di una nota maratona… il mio 50° compleanno.. il 30° anniversario di matrimonio e il 30° compleanno del bimbo… Avete capitooo!!

Per il momento non dico altro.

E poi lo faccio per Daniela….. è da tanto che mi dice che vorrebbe fare una vacanza negli Steisz..;-)))

domenica 28 dicembre 2008

frittomisto

DOMENICA 21: 2h 20' bici strada tranquillo
LUNEDI 22: 40' CL in pista con 5 allunghi finali, 8km
MARTEDI 23: 1h 15'trail running + sbirrata natalizia finale, 11km
MERCOLEDI 24: riposo
GIOVEDI 25: 45' CL collinare (in centro), 9km
VENERDI 26: 40' CL + 10 diagonali sul prato melmoso al campo, 10km
SABATO 27: 1h CP in spiaggia (un pò battigia e un pò smossa), 12km
DOMENICA 28: era previsto giro in MTB ma con questa pioggia e freddo dovrei andare a correre, ...dico.. dovrei..ma...non sò.. si stà tanto bene quì al calduccio a cazzeggiare..

P.S. vabbè vado, ma solo un oretta facile eehh!?!

giovedì 25 dicembre 2008

Impegno di fine anno...

Sfondare il tetto dei 1500km..nonostante il tempaccio e nonostante il fatto che i giorni di festa per me sono sempre giorni stralunati, èerchè sto meglio nella routine.

A tal proposito per raggiungere l'intento e per smaltire il Natale, me ne vado anche in vacanza!

Grazie a tutti per gli auguri, ci si riscrive ad anno nuovo!!

martedì 23 dicembre 2008

domenica 21 dicembre 2008

poesia di natale

Visto l'avvicinarsi delle festività natalizie mi vien voglia di recitare una poesia.

Non c'entra un bel niente con il Santo Natale, ma è l'unica che ricordo a memoria, e ci sono affezionato.

Me la fece imparare a memoria il mio maestro unico delle scuole elementari.

Era una bravissima persona che ricordo con affetto a distanza di più di quarant'anni.

Aveva un solo pregio/difetto: era un nostalgico del ventennio.

"Quando c'era lui! Quando c'era Lui" era la frase che più spesso ripeteva durante le lezioni.

Se adesso fosse ancora qui con noi sarebbe molto felice.

Scusate per il dialetto napoletano (Salvatore Di Giacomo )non corretto.

La recito come ricordo, e mezz'anconetano..


pianoforte e notte

sona lontanamente

e na musica se sente

per l'aria suspirà

È l'una, dorme o vico

En copp stà nonna a nonna

È nù motivo antico

De tanto tiempo fà

Dio, quante stelle in cielo

Che luna ,c'aria doce

Quanta nà bella voce

Vurria sentì a cantà

Ma solitario e lento

More o motivo antico

Se fa più cupo o vico

Dinto l'oscurità

l'anemia mia sortanto

Rammane a stà fenesta

Aspetta ancora e resta

Incantandosè a pensà

Corsa dei Babbi Natale Barchi-Piagge...


...intanto lascio le poche foto che sono riuscita a fare...poi con calma arriveranno le considerazioni.

Ecco quello che ho capito oggi su Babbo Natale:

Babbo Natale quando corre suda come tutti gli altri, forse di più, perché la divisa è rigorosamente made in China.
Quando corre porta con sé renne e aiutanti: small-helper (barboncino cappottino beige), medium-helper (levriero cappottino rosso) e big-helper (pastore maremmano extrapelo).
Quando corre porta anche i piccoli cuccioli di Babbo Natale, ma li fa stare nei passeggini e sono le sante Mamme Natale che li spingono pazienti per 11 km.
Babbo Natale tra un Ohoh e un bicchiere di brulé dispensa cioccolatini.

Babbo Natale corre in branco e tiene lo stesso passo per la maggior parte del tragitto, dietro la slitta…poi quando questa si fa da parte, si spara i tre km più veloci della sua vita, perché in fondo il Babbo Natale runner è un competitivo, anche quando la corsa non è competitiva e non c’è classifica, ma ad arrivare dietro non ci sta.

venerdì 19 dicembre 2008

pubblicitaa'!!

YouTube - Nike Running Commercial - Scary

Sfiorato l'incidente diplomatico

Fermati in tempo due terroristi al porto d’Ancona: approfittando del buio, del caos creato dalla coda agli imbarchi e dall’uscita degli operai del cantiere navale a fine turno, un uomo fosforescente e una donna granata hanno tentato di forzare il blocco alla dogana.
Zigzagando tra una pozzanghera e l’altra, con il cappello basso sugli occhi per nascondere il volto, alla sbarra hanno tirato dritto.
L’intervento del provvidenziale poliziotto che ha tirato la testa fuori dal gabbiotto di compensato cacciando un urlo, ha evitato il peggio.
I due, vistisi scoperti, hanno invertito il senso di marcia e se ne sono tornati da dove erano venuti.
Si raccomanda la massimo prudenza e la collaborazione dei bravi cittadini, non è escluso che si facciano rivedere.

L’azione è stata rivendicata dal Nucleo autonomo Cityrunners con un breve comunicato:

“Finora non abbiamo preteso una pista ciclabile, ma la città con le sue strade è anche nostra. Volevamo solo evitare un po’ di traffico. Seguiranno altre azioni dimostrative.
Nonostante lo spavento, continueremo a correre e tal proposito ecco il programma del fine settimana, nel caso che qualcuno voglia unirsi nella lotta:

sabato: 10-10:30 corsetta sull’erba della pista di atletica.

domenica: corsa dei Babbi Natale da Barchi a Piagge….è gradito l’abito rosso”

giovedì 18 dicembre 2008

Anche Cupido corre...

Qualche lunedi fa passeggiando in centro, fa freddo ed è buio. Di lunedì ad Ancona è tutto chiuso: ci puoi morire di fame e di sete. Siamo in due e aspettiamo che siano almeno le 19:30, un orario ragionevole per entrare nell’unica pizzeria aperta e chiedere di cenare.

Nel mentre arriva Lui: tuta di acetato nera con bande laterali bianche, aperta in fondo a coprire un paio di Nike Air, il tutto si abbina ad un felpone con il gattone della Puma.
Suona al citofono, Lei si affaccia e chiede (già ride) “Chi è?”.
Lui, convinto “Il personal trainer” Lei, pronta “Scendo”.
Ovviamente osservo, non devo nemmeno origliare perché nel vicolo le voci si amplificano.
E scende Lei: chignon finto spettinato tenuto insieme da due spiedi, sciarpetta pseudopashmina legata intorno al collo, pantaloni della tuta a vita bassa arrotolati sui fianchi, l’ombelico fa cucù e i piedi calzano delle Le Coq.
Si guardano a braccia conserte (freddo o reciproco imbarazzo?) e Lei annuncia “Va bene 20 minuti per me…e poi tu corri, io non ce la faccio, magari cammino”.

Ma con 20 minuti nemmeno sudate (penso io)…con che scusa poi finirete a fare la doccia insieme?


Ieri sera 45' con il Sig. Giovanni, stasera con il Sig. Fabio: ma oggi non doveva esserci il sole? Perchè invece piove?

martedì 16 dicembre 2008

triste annuncio

Dopo anni di onesta carriera, dopo aver percorso mari e monti, dopo aver subito le più avverse intemperie, dopo migliaia di km percorsi sia di corsa sia in bici, dopo aver visto scorrere litri e litri di sudore.... domenica scorsa colpiti da uno schiaffo improvviso da Fratello Albero, mentre insieme al suo portatore in MTB stava girovagando nei boschi alla ricerca di nuovi sentieri per l'imminente T.A. ...
ci ha lasciato (la stanghetta..) i fedelissimi Ray Ban da sole e da vista che tanto hanno reso servigio al suo..
speriamo di trovare un degno sostituto..

domenica 14 dicembre 2008

Corri corri Babbo Natale

Attenzione alla foto: oltre al solito scippo di un premio di categoria, alla vostra sinistra c’è l’eroe della giornata.
Lui, l’anchorman marsicano del podismo, il Pippo Baudo di Sarnano, la Nicoletta Orsomando con gilet e cravatta sotto ad elegante completo in caldo velluto, il Bruno Vespa del pianerottolo, all’occorrenza medico (ignoriamo la specializzazione), la voce narrante della manifestazione, domina la scena e ci intrattiene in piazza per un’ora buona con le premiazioni tanto le tira per le lunghe.

Tra le sue frasi celebri ricordiamo: “Ai miei pazienti dico sempre una cosa…di essere pazienti.” “Era l’unico della categoria, ecco perché è primo.” “Ci scusiamo per i disagi, le incomprensioni, gli errori…ma vogliamoci bene.” “A nessuno piace trovarsi nel letto una sessantenne.”

Conclude alla grande consegnandomi il premio: “Ecco la signorina…ma bella come una signora”, scendo dal palco con il mio piccolo prosciutto, il vino e il pandoro….e alla fine delle scale penso: m’ha dato della vecchia!

Siamo partiti in tre: io Giovanni e Riccardo (quest’ultimo si iscrive dopo essersi autocertificato a voce che è in perfetta salute). Cielo limpido e sole, si sta veramente bene, anche se è freddo.

Alla partenza sono abbastanza avanti, anche perché si parte subito in salita: 5 km molto duri, tornanti che ci portano in alto, sopra il paese, a destra c’è la cima coperta di neve e a destra si vede il mare: che spettacolo!!
Poi si inizia a scendere lungo una strada sterrata nel bosco, tutto ancora molto bello, peccato che come al solito iniziano a sorpassarmi, perché io vado con il freno a mano tirato.
Riesco a limitare i danni e dopo 53’13’’ taglio il traguardo: tè caldo, dolci, pizza e lenticchie per tutti!

Abbiamo fatto anche altre foto, un po’ con la digitale, un po’ con l’N70…si vede la differenza?

Santa Claus Is Coming To Town

sabato 13 dicembre 2008

100% TRAIL



































































































































































































































































































































































































































































































Le foto della corsa di oggi sul monte non sono un gran che, ma con la pioggia e nebbia, correndo, e con un cellulare non dell'ultima generazione..
Da notare: Romeo, stamattina, che dopo aver scalato il frigo, dall'alto, mentre faccio colazione, sembra voler dire:
"ma dove vai con questo tempo?"
E l'ultima foto dove solitamente con il bel tempo si scorge la Croazia.

venerdì 12 dicembre 2008

Aspettando il Natale..

video video video
Ho una sorellina terrrribile!!! Guardate qua cosa mi ha mandato...
Vuol farmi morire da ridere a crepapelle prima che arrivi il Natale!

Un altra persona che vuol farmi fuori è il mio amico Massimo P. che mi ha invitato a fare una corsetta domattina sul Monte Conero; e dov è il problema??
Allora, Massimo è quel ragazzo che assomiglia a Babbo Natale (la barba), quello di cui ho scritto questo post il giugno scorso quando arrivò 2° di categoria (dietro a Marco Olmo) alla famosa Cro-Magnon. Se Massimo dice una corsetta non intende come faccio solitamente io i 10/12km, di sentieri un pò impegnativi ma piuttosto scorrevoli, ma minimo 4/5 ore di tutto e di più..
(visto anche le condizioni meteo)
Vabbè! Faccio gli AUGURI in anticipo.. nel caso non tornassi...

giovedì 11 dicembre 2008

W LA TRIPPA

Ed è passata un'altra settimana.. la prima dell'ultimo mese del mio ultimo anno da quarantenne... per dindirindina!!
PorcaPuzzola! come dice una mia amica..
Però c'è una magra consolazione:
Tra 20 giorni correrò con i cinquantenni..
Me li magno!!
Intanto stasera mi mangio la trippa, piatto di cui vado matto.
Oggi ha corso, sotto la pioggia, il minimo sindacabile: 40minuti con 10 allughi finali.
Al campo atletica "Italo Conti",dove svolgo i lavori su pista, si sta compiendo uno scempio, stanno montando nello spazio interno le porte da calcio per farci allenare l'Ancona.
Meglio non pensarci, non voglio rovinarmi questa succulenta
serata... già che la trippa è un pochino pesante..
W la trippa!! Vota Antonio! Vota Antonio!
E ricordate:
Battete il ferro finchè è caldo..
Ogni lasciata è persa.. ecc. ecc. e anche: Can che abbaia non...
Boohh!! non sò cosa centri.. mi è venuto in mente questo.. e questo ho scritto..
"come dici? ho bisogno di uno bravo??"
Ma nella trippa a voi piace il parmigiano? A me NO!

Ultime corse prima delle vacanze

Curo con tutto l’amore che posso il pollicione ferito: di notte lo tengo libero, di giorno lo incappuccio nella bambagia per farlo stare più comodo dentro un paio di scarpe da ginnastica stravecchie, le uniche che lo fanno stare a suo agio. Ma lui non mi ricambia con lo stesso affetto.
Non corro da domenica e visto il tempo quasi che non mi dispiace.
Ma c’è un però, anzi due…
Primo le uniche scarpe con cui vado in giro sono estive, quindi si rischia la polmonite ogni giorno che passa.
Secondo, e ben più importante, pollicione dolente o no, domenica prossima si corre di nuovo: Corsa di Babbo Natale a Sarnano.

domenica 7 dicembre 2008

Accorato appello a Babbo Natale


Caro Babbo Natale, o chi per te,
ti prego di portarmi sotto l’albero un po’ di calzini nuovi per la corsa, perché ne devo buttare via un altro paio, cosicché non mi ricapiti come oggi di correre con un buco, arrivare alla fine con il pollicione affettato e….risparmio i particolari splatter (tipo il colore della punta della scarpa..)

Il percorso era identico all’anno scorso: 18 km 1h 35’ 26’’(due minuti in più, nonostante quest’anno le condizioni atmosferiche fossero migliori), un dislivello ragguardevole e per le imperscrutabili e misteriose cabale delle categorie mi porto a casa due salami..il solito fattore C.

Per i primi 5 o 6 km il calzino ha retto, ma poi s’è sbragato e ho cominciato a grattare la scarpa. Tutto perché stamattina ero in ritardo e ho infilato i primi che ho trovato: alle 7:30 mi aspettavano Fabio e Giovanni (coniglio avevi detto che forse facevi la 10 o magari ci seguivi in bici).
Da lì in poi ho faticato abbastanza, soprattutto in discesa, dove già non sono un asso, ma alla fine ho avuto la mia ricompensa.

Ora le scarpe sono in lavatrice e speriamo che non restino macchiate...

Jingle bells

venerdì 5 dicembre 2008

al chiaro di luna...

... la corsa di ieri sera, come l'ha chiamata la mia esimia collega nel post precedente.
E per fortuna la luna che illuminava il pontile,
altrimenti c'era il rischio di finire in acqua nel percorso solito che dal campo atletica ci porta sino a quel faretto rosso del porto.
Temperatura alla partenza: 4° all'arrivo:2°
Per paura di prendere freddo mi son coperto troppo ed ho tribolato il caldo. Tecnica di vestizione invernale da perfezionare..

Programma per il weekend

Non montiamoci la testa: domenica il premio di categoria l’ho portato a casa grazie al mio solito fattore C. Voglio dire che di TF (=tartarughe femmine) eravamo poche, anzi forse solo due: io e quella che è arrivata prima assoluta; gli altri esemplari sono probabilmente sprofondati nelle sabbie mobili o caduti dentro al fosso e mai più riemersi.
Prima della gara ero alta 165 cm circa, all’arrivo sfioravo i 168: ligia al motto “una scarpa sola per tutte le occasioni”, mentre quasi tutti montavano i chiodi sulle loro scarpe, io sfoggiavo un paio di vecchie Mizuno con zeppa fangosa e assolutamente antigrip. Dovrei essere arrivata quartultima o terzultima…

Ma non buttiamoci troppo giù: dopo due uscite molto serali al chiaro si luna (10 e 12 km), ecco la proposta per il fine settimana:
ritrovo alle 7:30 nel parcheggio vicino a Baldì (quello con la vista panoramica su cimitero), per ora siamo io e Fabio (Giovanni è un po’ preso con la piscina), ma se qualcuno vuole venire su, basta che si fa trovare lì e lo imbarchiamo.

Con una prudente guida sportiva arriviamo a Serra, ci si iscrive, si sta un po’ dentro al bar dove la barista ti racconta che come ogni sabato sera è andata a ballare al Megà (le piace il liscio, ma se capita le va bene anche il latino-americano), tu le rispondi che ieri sei andata a dormire presto perché oggi corri, ti tieni per te il fatto che odi i balli latino-americani, specialmente nella versione ballo di gruppo, tolleri giusto il trenino, ma solo dopo la mezzanotte del 31 dicembre e devi aver bevuto veramente tanto!
Poi ovviamente si corre.
Tempo stimato di arrivo per me: non meno di 1h30’ e speriamo non più di 1h50’…tutto come l’anno scorso, speriamo solo che questa volta non venga giù il diluvio universale.

mercoledì 3 dicembre 2008

inizio costruzione:10 x 1' in salita

Non sò ancora per quando e per cosa ma intanto comincio a costruirmi il futuro.
Sicurosicuro ci sarà una maratona in primavera inoltrata e un'altra in autunno, ma per il momento non mi pronuncio..
Intanto nei fine settimana alternerò i cross con lunghi collinari crescenti. Durante la settimana andrò a sensazione, ricordando di fare una volta le ripetute in salita (brevi o medie), una volta 50'/1ora di corsa lenta + 5all, una volta i lavori medi o ripetute e, tempo permettendo, un paio di uscite tranquille in bici, anche per accontentare i vecchi amici di ruote.
Oggi finalmente si è rivisto il sole e le 10 salite da 1minuto sono passate quasi bene; dico quasi perchè alla terza volevo smettere, ma poi ho pensato alla stagione che verrà e... VAAIII FABIOO!!!

martedì 2 dicembre 2008

ci hai provato eehh...?

"Diciamo che ti sei sbagliato a pronunciare il mio numero di pettorale oppure lo scrivano a capito male e trascritto 61, ma non potevo stare zitto e andare via dopo la premiazione a mani vuote e con la coda tra le gambe...
Ma cavolo!! già c'ho la categoria lunga (35-49) e arrivare 10° assoluto e 3° di categoria è stata dura.. qualcosina mi vuoi dare?
Aahhmmbèè!!
C'avevi provato eehh..??"

N.B. La Tarty ha vinto la sua categoria:TF