venerdì 17 settembre 2010

Ah bei tempi andati…l’estate, il caldo, le birre e le grigliate, l’acqua salata, i sandali e l’abbronzatura…ogni giorno perdo un tono di colore.

E poi era bello correre con il sole, senza doversi portare dietro una valigia, perché ora non si sa mai se sarà freddo, se pioverà, a che ora si potrà iniziare a correre…

Martedì, nonostante tutta la buona volontà di uscire dal lavoro veloci come lepri, già cambiati, il sole era già appoggiato sull’orizzonte quando le gambe hanno iniziato a muoversi, quando siamo ritornati alla macchina c’era solo la luna ed un concerto di grilli.

Rispettivamente dopo 26 e 30 km, io e Giovanni dovevamo essere veramente carini, mezzi nudi e sudati nel parcheggio del porto di Numana!

Incuranti di tutti e lasciando una scia di sudaticcio nell’aria abbiamo reintegrato le nostre fatiche con una birra, che è subito entrata in circolo..poi a casa, senza nemmeno avere tanta fame e a cercare di dormire, anche se a fatica.

La tabella di Giovanni procede, io eseguo secondo le mie possibilità, stasera ripetute al campo e domenica Mezzamaratona a Porto Recanati.

3 commenti:

Master Runners ha detto...

Cosa c'è di meglio di un birrozza dopo 26-30km e quando si è tutti sudati! ;)

Furio ha detto...

Bello il concerto dei grilli :-)
Starete correndo a quest'ora e allora via con ste gambe, su! sudate che vi aspetta un'altra birra all'arrivo!

Cristina ha detto...

@Master...assolutamente, a volte ritardo anche la doccia!!

@Furio: s'è sudato e s'è bevuto!