martedì 4 novembre 2008

foto ricordo

No, non è la foto del dopocorsa di stasera.
Questa è la foto che ci ha fatto Max quest'estate dopo aver corso nei sentieri di Monte Conero, con il sole, la vista del mare e in mezzo alla natura.
Stasera invece, nelle vie del centro, buio, pioggia, auto e ombrelli aperti da schivare.
Ma sinceramente mi sono divertito ugualmente.
L'importante è correre.
Correre è sentirsi bene, sia dentro che fuori..
sia quà che là..
L'importante è la compagnia giusta, e i 14km passano che è un piacere, anzi quando arrivi alla fine, ripartiresti.

Vorrei segnalare l'uscita del primo libro di Max: foto (con la mitica Polaroid) e pensieri che gli sono accaduti da queste parti.

7 commenti:

Furio ha detto...

Cristina, sono parole che condivido, malgrado abbia periodi in cui corro volentieri da solo, per prepararmi meglio(penso io).
La parte sociale della corsa in compagnia è una ricchezza, che è un peccato lasciarsi scappare.
Bel post!

Cristina ha detto...

Si bel post....ma di Fabio!!!

Max ha detto...

...è stata una gran bella corsa...speriamo di poterla ripetere presto...per ora mi hanno posto il limite dei 152 bpm, per cui niente corse in salita...

PS: Grazie per la pubblicità....

Mathias ha detto...

http://iniziareacorrere.blogspot.com è il nuovo indirizzo del mio blog, puoi aggiornarmi nei link.. grazie
mathias

fabiodelpia' ha detto...

@mathias: ffffatto!! ciao.

GIAN CARLO ha detto...

Quando si ha la testa giusta si corre bene sia soli che in compagnia, quando la testa latita...seemplicemente non si corre bene.
Ho solo detto la mia.

fabiodelpia' ha detto...

Grazie per la Tua opinione GianCarlo.
Però rimango dell'idea che in compagnia i km scorrono moolto meglio. Ciao