martedì 12 agosto 2008

Orata al cartoccio

L’ho preparata io…ed era anche buona!!!

Posto che l’orata fuori dall’acqua è, con molta probabilità, morta da un po’…non protesterà mentre la operate all’appendicite e alle tonsille senza anestesia. Contestualmente le fate una bella ceretta, raschiandole le squame. Poi andrà a riposare su un materasso di verdure scelte a vostro gusto (suggerisco zucchine, olive nere e pachini), tumulata nel domopack con una spolverata di sale, olio e vino bianco. Infornata a 180°, uscirà dopo circa 40’, pronta per essere annaffiata da un buon bianco preventivamente ibernato in frigo.

La cosa migliore è arrivare a tavola dopo 17 km di corsa…

Sono ancora in vacanza e cerco di limitare i danni, ma, se da sabato a giovedi metto in fila cinque grigliate full optional, come ho fatto la settimana scorsa, se, dopo aver scoperto che esistono gli amaretti morbidi di Sassello, di cui ho ridotto la razione quotidiana da cinque a due, ma solo per farli durare di più, perché sono a 250 km dalla possibilità di ricomprarli…insomma, se continua così dovrei iscrivermi immediatamente alla “Running around the world race in 80 days”, ma secondo podisti.net le iscrizioni non sono ancora aperte….

Stasera non cucino...si va a cena fuori, sperando di trovarne un posto adeguato all'appetito.

9 commenti:

giampiero ha detto...

...gli amaretti del Sassello te li riporterò io dal Sassello stesso quando andrò in vacanza in liguria, quindi appuntamento a Colonna per il raduno e consegna degli amaretti!!!!

Furio ha detto...

Dai Cristina goditi le ferie, ci pensi quando torni e fai pace con il chiletto che ti porti a casa ;)

giovanni l'appenninico ha detto...

hai detto "fasciata nel domopack e poi infornata " .......ma cosa fà il domopack con le alte temperature......???
sei sicura...???

buone ferie.........

Furio ha detto...

@giovanni l'appenninico
...in effetti mio fratello per scaldare il pane nel forno, una volta l'ha infornato con la plastica, con il risultato che mia madre si infuriò parecchio...e dire che a quei tempi i carciofi li fumavo io :D

giampiero ha detto...

secondo me intendeva dire la carta stagnola..il domopack è quello trasparente..chi viene a cena dalla Cristina??

Master Runners ha detto...

.....ma non avete capito che ha messo la pellicola al posto dell'alluminio per farla filante!
:D
Dai come siamo pignoli, abbiamo capito tutti che la povera spigola era avvolta da stagnola!
........vero Cristì?!?!

Cristina ha detto...

...e certo che intendevo l'alluminio!! Una grande cuoca come me va interpretata!! Qui i chili da non portare a casa dalle ferie sono due...sigh!!

Cristina ha detto...

Giampiero preferisco quelli semplici, ho provato anche quelli coperti da cioccolata, ma non mi hanno convinto...

Furio i kg sono già due!!!!

Furio ha detto...

Cristina non ti assillare, pensa che nei tre mesi di semi-stop (..che c***o di termine!) son passato da 73 a 76(quasi 77) kg...ora in meno di 6 settimane son di nuovo a 73 ;)
Ce la farai anche te, ma per dimagrire non avvolgerti nel domopak, correre così non fa bene, ma fai come me e la Alessia Marcuzzi:
Bifidus Actiregularis :D