lunedì 2 luglio 2007

Momenti di gloria!!


Ritiro tutto quello che ho detto sull'importanza del partecipare e del divertirsi, indipendentemente dal risultato: vincere è meglio!!
Specialmente se non te lo aspetti.
Non so se eravamo solo in tre (questo cambierebbe di molto le cose), ma alla fine il risultato è che sabato sera sono tornata a casa dalla gara di Barchi con il terzo premio di categoria: composto da un salame, un cappellino, una maglia, un paio di pantaloni...e credo una foto più ufficiale di quella che ha scattato Giovanni con il telefonino, ma che non so dove potrò reperire.

Ecco come è stata preparata questa vittoria:

  • aperitivo lungo e grigliata abbondante per cena la sera prima
  • dalle 10 alle 16 del giorno stesso lunga meditazione sull'asciugamano del mare, per pranzo un panino al prosciutto e due birre
  • ore 17 doccia a casa e piatto di insalata di riso
  • ore 18 partenza per Barchi, si va in autostrada così non facciamo troppo tardi
  • ore 19:30 arrivo a Barchi, iscrizione, ritiro pacco gara, quattro chiacchiere con Fabio, visita ai bagni del paese.
  • riscaldamento mezz'ora prima di partire.

La gara: 11 km e 800 m, di cui i primi due corsi a 4 e poco più, perché sono tutti in discesa, poi un po' di pianura prima dell'arrampicata al primo paesino (Mondavio), quindi rallento un po'. Incrocio Fabio in senso contrario e procedo verso il secondo cucuzzolo: Orciano di Fano.

I primi 9 km li passo in 45 minuti precisi precisi...poi però arrivano gli ultimi due, quelli che, se all'andata erano molto in discesa, ora sono molto in salita, tanto che molti ormai, quando passo io, li camminano.

Con un po' di pazienza continuo a correre, anche se molto più piano.

Finalmente imbocco il ponte che porta al traguardo, il ragazzo davanti a me è il duecentesimo all'arrivo e secondo lo speaker siamo esattamente a metà dei partecipanti, quindi io sono come al mio solito nella seconda metà!!

Consegno il cartoncino con nome e cognome e categoria e mi dicono di aspettare le premiazioni, perché mi sono classificata terza nella mia categoria....ma va là..vi siete sbagliati!

Invece una mezz'ora dopo salgo sulla pedana, stringo la mano al sindaco e scappo veloce verso casa con il pacco del premio...caso mai ci ripensassero!!

Dimenticavo il tempo totale: 1h 02' 57"..niente di eccezionale, ma l'anno prossimo devo tornare a difendere il titolo?

5 commenti:

fabiodelpia' ha detto...

Brava Cristina!
zitta zitta.. piano piano.. sei stata la mejo del blog..
ma toglimi una curiosita':tutte quelle lucciole nell'ultima salita al buio, c'erano davvero o ero io che ero fuso?

Cristina ha detto...

...ho approfittato del buio per buttare la concorrenza a fossi, tanto non si vedeva niente, per fortuna c'erano le lucciole!!

Simone ha detto...

Mitic Cristina,
certo vincere o quasi non è male,
poi quando ti porti a casa qualche libagione, soddisfazione doppia :)
Non farci l'abitudine, ma se ricapita perchè no,
la prossima volta prosciutto e bottiglia di vino ;)

cinzia ha detto...

ma vieni... po po po poppoo
GRANDEEEE
bravissima Cristina... mi dai delle soddifazioni :) brava brava

Cristina ha detto...

Ciao Cinzia, sono piccolissime soddisfazioni che fanno molto bene al morale...per fortuna la foto che ha scattato Giovanni, sennò non mi credeva nessuno!

Per Simone: hai ragione, ci vuole un pò di vino! Basta trovare la gara giusta, cioè quella con poche donne nella mia categoria e posso farcela!