martedì 18 novembre 2008

Coincidenze

Valutiamo una serie di coincidenze: per prima cosa questo fine settimana ho ospitato Lucio, alias Conad_il_barbaro, alias la lepre della mia unica maratona, per un week end di corsa e di cene rifocillanti abbondantemente annaffiate.

Nel frattempo a Fabio sono venute le doglie e Giovanni stava talmente bene da usare, al posto delle vocali, solo dei precisi e secchi colpi di tosse, quindi con loro non si può correre di sicuro.
Per questo sabato mattina Lucio ed io partiamo da soli in esplorazione di un percorso collinare vicino a casa mia, che ho già fatto, ma che non sono riuscita mai a misurare bene, perché l’unica volta che ci ho provato con la bici sono caduta: la salita era troppo ripida per me (no comment please!).
La misurazione stavolta è ufficialmente affidata al Polar S625X di Lucio con annesso sensore GPS G1, quindi niente ginocchia sbucciate, anche se la salita è ancora tutta lì e non si è accorciata né spianata.

Mentre, infreddoliti, aspettiamo di agganciare un satellite, probabilmente stanno accadendo altri due fatti: per prima cosa qualcuno più o meno al terzo km del nostro giro semina 20 € e poi verso il sesto un altro sbadato appoggia il telefonino sul tetto della macchina e lo perde lungo la strada.
E’ tutto lì, pronto da raccogliere, basta vederlo.

Incastrando tutti questi eventi il bottino della giornata è presto fatto: un finanziamento a fondo “perduto” che è stato investito per il rientro a casa di Lucio, una buona azione portata a casa restituendo il telefono e 17 km misurati con precisione.

Altre coincidenze scoperte: da casa mia alla fontana di Sappanico ci sono esattamente 7 km, quindi ecco fatto un altro percorso da 14 km con la possibilità di bere esattamente al centro; mentre se non devio verso Sappanico ho a disposizione 10 km precisi.
Informazioni che mi torneranno utili con la primavera, perché ora questi percorsi, privi di illuminazione, sono impraticabili per i miei orari.

Poi il week end è finito e sono finite anche le coincidenze…ci sarebbe anche da dire qualcosa sul fatto che a biliardo sono una schiappa, mentre me la cavo meglio (da principiante) a sparare pallini di piombo a lattine e bersagli con la pistola ad aria compressa…
Vanto un 92 pt con 10 colpi sparati da 7,8 m….o forse è stato un caso anche quello?

7 commenti:

franchino ha detto...

Pericolosa... ;-)

Cristina ha detto...

...ho una mira pericolosa!!! Però adesso sono disarmata!

Max ha detto...

...e che problemi ci sono a correre al buio? ;-))
Io mi sono dotato di questo aggeggio... http://en.petzl.com/petzl/LampesProduits?Produit=464 ...forse sembrerò un pirla (per dirla alla "lombarda") però è utilissimo e mi permette di evitare la corsa in città....

Michele ha detto...

cavoli a volte chissà se sono coincidenze o solo un percorso che uno fa e incontra cose sul suo cammino

Cristina ha detto...

Max le ho viste al Passatore e fanno molta luce, solo che per dove dovrei correre io ci vorrebbe più una cosa di questo tipo: http://www.livingstonformazione.it/immagini_livingston/faro_ok.jpg :-)

Michele credo che se fossimo più attenti alle cose che abbiamo intorno, di "coincidenze" ne avremmo molte di più.

Nick.12 ha detto...

Ma non è che fai allenamento (di tiro al bersaglio) per abbattere i tuoi avversari durante le corse..... Allora io con te non farei allenamenti e nemmeno gare hihihihihih
Ciao Nick

Cristina ha detto...

Tranquillo Nick sono una pacifista! Non sparo a niente che si muove :-))) E poi tu vai troppo veloce, non farei in tempo a prendere la mira: dovrei farmi prestare una carabina con il mirino telescopico (non so nemmeno se esiste)!!